Shutter lag o ritardo di scatto nelle fotocamere digitali

Autore:

Nello scegliere una macchina fotografica di solito si presta attenzione a una serie di elementi: il prezzo, i pixel, le lenti, il peso…un elemento spesso sottovalutato ma che può avere un’influenza drammatica sul risultato è il ritardo di scatto o "shutter lag".

Lo shutter lag o ritardo di scatto è l’intervallo di tempo che intercorre tra la pressione del dito sul pulsante di scatto e l’effettiva cattura dell’immagine.

Questo ritardo può provocare un serie di problemi in fase di ripresa, il primo, più banale ma anche più rilevante è che per oggetti/soggetti in movimento non abbiamo la possibilità di prevedere cosa verrà effettivamente fotografato.

In alcune macchine il ritardo si avvicina al secondo, questo significa che possiamo rischiare che il soggetto in movimento esca completamente dall’inquadratura…questo vuol dire avere immagini indesiderate nella migliore delle ipotesi o nella peggiore da buttare.

Il motivo del ritardo è il calcolo da parte della macchina (digitale) dei vari parametri, quali: diaframma, tempo di esposizione, bilanciamento colore, impostazione del flash, tutto in relazione alle ISO preimpostate; nel caso in cui quest’ultimo parametro fosse impostato come automatico dovremmo aggiungere il tempo di settaggio della macchina al ritardo complessivo.

Nelle reflex digitali il ritardo di scatto è molto vicino allo zero, questo perchè i suddetti parametri vengono impostati precedentemente dall’utente o comunque dalla macchina prima della fase di scatto.

Nelle compatte l’inizio dell’elaborazione dell’immagine avviene alla pressione del tasto di scatto, nelle reflex i parametri vengono impostati prima dello scatto, per questo il ritardo è estremamente ridotto.

Dovendo scegliere una macchina digitale il consiglio è occhio anche a questo valore: qui trovate una tabella con alcuni modelli e il relativo shutter lag.

Tabella Ritardi di scatto

Comments

Comments are closed.